• disturbi

    "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." J.W. Goethe

  • psicologa

    "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." J.W. Goethe

  • psicoterapeuta

    "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." J.W. Goethe

  • psicologia

    "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." J.W. Goethe

  • terapia

    "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza." J.W. Goethe

Dipendenze

dipendenze patologiche

Le dipendenze patologiche sono forme di malessere molto diffuse. Le più conosciute sono quelle relative alle sostanze stupefacenti, ma c’è anche la dipendenza dal gioco d’azzardo, da internet, dallo shopping, dal lavoro, dal sesso, dalle relazioni affettive che portate all’estremo opprimono la persona. Dipendere significa avere bisogno, necessità di qualcuno o qualcosa per soddisfare una propria esigenza vitale: un benessere fisico o un equilibrio psicologico. Esistono dunque sia dipendenze sane che dipendenze patologiche. Queste ultime diminuiscono o annullano il controllo su noi stessi, sulla capacità di scegliere, di saper dire no, compromettendo gravemente la qualità della nostra vita.

La dipendenza patologica s’instaura quando si ricorre sistematicamente ad esperienze fuori dall’ordinario, stordenti o eccitanti, per evitare ansia, panico o depressione, per riuscire a mettersi in relazione con gli altri, per provare emozioni significative nei confronti della realtà o di se stessi, per mantenere un equilibrio psicofisico, per sentirsi all’altezza delle situazioni di vita e di lavoro.

Ci può essere dipendenza da persone, come partner amorosi o sessuali, capi carismatici, o anche da situazioni come sesso, trasgressioni, eccessi. Ci sono dipendenze da sostanze come alcool, droghe, farmaci, beni di consumo. Rivolgersi ad un oggetto, una sostanza, sembra più facile rispetto a chiedere aiuto ad uno specialista, perché i tempi sono più rapidi, il rapporto è a senso unico; la sostanza serve solo gli interessi di chi la assume. Il possesso di determinati oggetti è eccitante, è una fonte di piacere: non parla, non provoca malintesi, non tradisce, scaccia per un po’ le frustrazioni. Il tratto distintivo della dipendenza patologica coincide con il ripiegamento del soggetto su se stesso e con il suo sganciamento dall’altro, sia questo inteso come altro essere umano, sia come ciò che con l’altro fa legame, come ad esempio la parola o gli ideali. Ci si allontana sempre di più dalla vita, dallo scambio con gli altri, dalla realizzazione di idee e progetti. In tutte queste situazioni è il caso di chiedersi cosa non sta funzionando nella propria vita. Per riprendere il filo della propria vita e liberarsi da questo malessere, può essere utile un percorso di psicoterapia psicoanalitica, che si propone come luogo di ascolto della sofferenza e della storia unica di ognuno.

Per contattare la Dr. Sara Pesce chiama il numero: Tel. 041 441478 – Cell. 366 2078076
​La sua attività viene svolta nelle province di Venezia, Treviso e Padova.

PESCE DR. SARA | 1/5, Via Matteotti - 30033 Noale (VE) - Italia | P.I. 02688420278 | Tel. +39 041 441478   - Cell. +39 366 2078076 | pesce.sara7@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite